Le Erbe Selvatiche Invernali: raccolta, ricette e cucina

Giornata Fitoalimurgica II appuntamento

domenica 25 febbraio 2018 – A cura di: Roberto Vetromile

Ho scelto una foto della stellaria media perchè è una delle erbe commestibili più abbondanti in inverno (col caldo e il secco sparisce e viene sovrastata da altre piante). È un bellissimo fiore, stellato appunto, da cui il nome. Attenzione i petali sembrano 10, ma in realta’ sono 5 bilobati, 5 petali come la maggior parte delle dicotiledone!

Roberto Vetromile

Programma

Ore 9.30  Introduzione alla fitoalimurgia:
  le proprietà delle erbe spontanee commestibili;
  come evitare spiacevoli confusioni con le
  piante tossiche e velenose.
Ore 10.30  Passeggiata di riconoscimento:
  tutti i trucchi per identificare in sicurezza
  la flora spontanea locale usando i cinque sensi;
Ore 13.00  Pranzo.
Ore 14.30  Raccolta delle erbe selvatiche:
  come, dove e quando raccogliere.
Ore 17.30  Laboratorio di cucina:
  impariamo a trasformare le piante spontanee
  in piatti gustosi, originali, genuini e nutrienti.
Ore 20.00 Cena selvatica

Cosa portare

Si consiglia di portare scarpe e abiti comodi per la passeggiata di riconoscimento e per la raccolta. Guanti e forbici.Se desiderate, un grembiule per cucinare.

A chi è rivolto

Chiunque sia appassionato di erbe, curioso alle prime esperienze o già in possesso di conoscenze e esperienze da condividere. A chi cerca un’alimentazione sana e sostenibile e a chi cerca cibo a km 0. Con Roberto affronteremo uno splendido viaggio dalla conoscenza in dettaglio delle piante con l’ausilio di tutti i 5 sensi, ai loro usi e finalmente al consumo con ricette e sapori sconosciuti ai più! Vuoi avere una ‘prima’ volta del gusto? Ti aspettiamo!

Informazioni e costi

La giornata si svolgerà a Tertulia farm, Vicchio (FI)
Il costo di partecipazione all’intera giornata è di 60€
Il prezzo è comprensivo di pranzo e cena!
Posti limitati – Richiesta prenotazione
Per informazioni contattare:
Cell: 3335712359

Chi è Roberto Vetromile? Scopri la sua pagina facebook!

Ho sempre avuto la passione per le piante sin da quand’ero piccolo, poi mi sono interessato alle erbe selvatiche perchè mi piaceva raccoglierle e consumarle.

Col tempo quest’ hobby è diventato un lavoro ed ho iniziato a studiare la botanica e la flora spontanea in generale.

Mi sono specializzato seguendo un corso sulle “Erbe spontanee di interesse alimentare” presso l’Università Politecnica delle Marche ed ho seguito in Svizzera un corso di “Riconoscimento, raccolta e cucina delle piante selvatiche commestibili” con Meret Bissegger.

Collaboro con diversi botanici con i quali mi aggiorno di continuo ed organizzo ogni anno l’ Erbablitz, un evento ideato per far incontrare tutti gli esperti del settore.

Vuoi scaricare il volantino della giornata?

Scrivici per informazioni!

14 + 7 =

Cos’è la fitoalimurgia?

Si definisce fitoalimurgia la conoscenza dell’uso delle specie vegetali (soprattutto erbe selvatiche) a scopo alimentare. La fitoalimurgia fu un principio di nutrizione anche in tempo di guerra. Nel recente passato era consuetudine di molte persone, in particolare nei ceti meno abbienti, andare per erbe, e per questi le verdure selvatiche hanno costituito una risorsa alimentare di primaria importanza. Molti stanno riscoprendo che andare per verdure porta notevoli benefici: venire a contatto con la natura, fare delle piacevoli passeggiate e non ultimo variare il classico menu grazie alla raccolta di erbe. La ricchezza di piante che la natura ci offre potrebbe soddisfare una parte consistente della nostra alimentazione e si potrebbe soddisfare fino al 20-30% del nostro fabbisogno di verdure solo raccogliendo le spontanee con un importante conseguente risparmio economico!